Terra dei Fuochi, la relazione della Commissione e i progetti dell'Asl Napoli 1

Terra dei Fuochi

“Presenta gravi profili di seria e grave criticità ancora non risolti”. Si riferisce al fenomeno ‘Terra dei Fuochi’ la relazione sulla Campania della Commissione parlamentare d’inchiesta sul ciclo dei rifiuti, anticipata dal quotidiano ‘Avvenire’ nei giorni scorsi, che sarà votata mercoledì 28 febbraio 2018, in chiusura di legislatura.

 “Merita molta attenzione il fenomeno del crimine di impresa. In questo senso preoccupa lo smaltimento delle eco balle, che prosegue a rilento, così come sono stati ritardati i monitoraggi e le analisi dei terreni e delle acque nella Terra dei Fuochi”. 

Sul tema, l'Asl Napoli 1 Centro ha avviato il progetto ‘Terra dei Fuochi’ la cui responsabile è la dott.ssa Tiziana Spinoza, diviso in diversi programmi, tra cui la prevenzione e lo screening anche per le giovani donne: dai 30 ai 45 anni (e non più a partire dai 50 anni) sarà possibile sottoporsi ad ecografia mammaria. Nella fascia d’età in questione, finora scoperta da screening, rientrano – infatti – molti casi di tumore alla mammella. 

A partire dal mese di marzo, saranno attivati cinque ambulatori rientranti nel progetto dell’Asl Napoli 1 Centro per la prevenzione: Bagnoli-Fuorigrotta, Miano-Secondigliano-San Pietro a Patierno, Soccavo-Pianura, Chiaiano-Marianella-Scampia, Ponticelli-Barra-San Giovanni. 

È previsto, inoltre, l’ammodernamento delle mammografie e l’acquisto di nuove apparecchiature.

L'Asl Napoli 1 Centro, inoltre, sta provvedendo ad avviare protocolli d’intesa con l’Istituto Tumori e centri oncologici delle Università e delle aziende metropolitane per i percorsi diagnostico- terapeutici assistenziali per le patologie oncologiche.

Questo sito utilizza cookie a scopi funzionali ed analitici. Possono essere presenti anche cookie di profilazione di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.