Esercizio abusivo della professione, scattano le sospensioni per infermieri

E’ un periodo di gran lavoro per la Commissione disciplinare della Asl Napoli 1 che ha sospeso per 15 giorni ben 46 infermieri ed infermieri pediatrici di cui 11 in comando al policlinico dell’Università Vanvitelli, per il mancato riscontro di tutti questi, ai controlli effettuati, dell’iscrizione all’Ordine professionale. Una circostanza che configura, a noma di legge l’esercizio abusivo della professione.

Nello stesso reato incorrono coloro i quali non risultassero iscritti all’Ordine dei TSRM e dei PSTRP che riunisce le professioni tecnico-sanitarie, della prevenzione e della riabilitazione. Sono diverse migliaia le mancate iscrizioni tra le 19 professioni rappresentate nelle varie province campane su cui sono anche in questo caso in corso controlli incrociati e serrati. Nell’arco dei prossimi 15 giorni (in cui scatta anche la sospensione degli emolumenti stipendiali) i camici bianchi della Asl sospesi dovranno provvedere a regolarizzare la loro posizione pena l’avvio del licenziamento. 

Questo sito utilizza cookie a scopi funzionali ed analitici. Possono essere presenti anche cookie di profilazione di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.