Perche non si assumono tsrm?

Numerose apparecchiature nelle strutture sanitarie, ma pochi tsrm impiegati.

Questa la triste realtà della Campania, dove è sempre più urgente la presenza di Tecnici Sanitari di Radiologia Medica. I numerosi colleghi in quiescenza o trasferiti presso altre Regioni, infatti, sono stati rimpiazzati solo in minima parte.

Stando ai numeri, sono circa 400 sono i tsrm cancellati dal nostro Ordine professionale nel periodo 2007-2018. La situazione è ancor più grave in considerazione de fatto che dopo l’estate sono previsti ulteriori pensionamenti.

C’è una grande mole di attrezzature, dicevamo. Altre dovranno essere installate presso i vari presidi campani. Basti pensare al Pronto soccorso del Santobono-Pausilipon che verrà fornito di una seconda Tac o al Cardarelli, che a breve vedrà l’apertura della Stroke Unit e ha di recente deliberato l’acquisto di una nuova Pet/Tac.

Sulla delicata questione l’Ordine ha fatto sentire la propria voce, come per la questione dei tsrm Cto (leggi qui) e le numerose missive – ancora in attesa di riscontro – inviate alla Federico II di Napoli per conoscere se è stato risolta la problematica del mancato ricorso alla figura del tsrm per le attività di Emodinamica, Sala operatoria e Radiologia complementare (leggi qui).

Vista l’assenza di risposta della Federico II il nostro prossimo passo sarà quello della Procura della Repubblica, affinché venga finalmente fatta chiarezza sulla vicenda.

Altro focus su cui è altissima l’attenzione del nostro Ordine riguarda i colleghi in servizio presso le strutture private.

Invitiamo questi ultimi a segnalarci l’eventuale mancata corresponsione del rischio radiologico.

Questo sito utilizza cookie a scopi funzionali ed analitici. Possono essere presenti anche cookie di profilazione di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.