Avellino e Benevento, nuove apparecchiature in Radioterapia

Saranno sei le apparecchiature di acceleratori lineari da rendere operative entro il 31 dicembre 2018 nell’area di Avellino e Benevento.

È quanto stabilito dall’atto regionale sulla base della popolazione delle aree in questione, che si aggira sui 700mila abitanti.

Tre apparecchiature sono già in funzione (due al ‘Moscati’ di Avellino, una al ‘Rummo’ di Benevento); per le altre tre è prevista l’installazione presso l’ospedale di Ariano Irpino, la sub-area di Benevento e una struttura privata accreditata.

 Per Ariano Irpino, il manager dell’Asl di Avellino Maria Morgante ha già fatto redigere il progetto esecutivo, che prevede una spesa di circa tre milioni di euro.

Alla luce di ciò è doverosa una domanda: vi è un numero sufficiente di tsrm a supporto delle nuove attrezzature?

È necessario, quindi, riprendere quanto da questo Ordine evidenziato nel corso delle scorse settimane circa il basso numero di tsrm impiegati a fronte delle numerose apparecchiature presenti nelle strutture sanitarie regionali (leggi qui: https://www.tsrmcampania.it/news/11-attualita/91-perche-non-si-assumono-tsrm).

Questo sito utilizza cookie a scopi funzionali ed analitici. Possono essere presenti anche cookie di profilazione di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.