Asl Napoli 1, Verdoliva nuovo commissario

È Ciro Verdoliva il nuovo commissario dell’Asl Napoli 1.

In seguito alla nomina del governatore Vincenzo De Luca, l’ex manager del Cardarelli prende il posto di Mario Forlenza.

Da parte dell’Ordine Tsrm-Pstrp Na-Av-Bn-Ce vanno i migliori auguri di un proficuo lavoro al nuovo commissario, che di certo non troverà di fronte la più semplice delle situazioni nell’Asl più grande d’Europa, ma al contempo la più indebitata.

Partiamo dal Pellegrini, presidio del centro storico dove da qualche giorno non è più possibile effettuare radiografie, salvo quelle per mani e piedi. I pazienti dell’Ospedale della Pignasecca, quindi, vengono trasferiti in ambulanza al vicino ospedale ‘Incurabili’ per gli esami radiografici per poi ritornare in sede.

Non se la passa meglio lo stesso ‘Incurabili’ interessato di recente da cedimenti strutturali, che hanno portato nei giorni scorsi alla chiusura del Cup (Centro Unico di Prenotazione), con conseguenti disagi per gli utenti. Tra le cause delle continue crepe che si formano presso il vecchio ospedale napoletano c’è l’ipotesi di una condotta idrica che attraversa il cortile del nosocomio. Al momento, su questa possibilità, è arrivata la smentita dell’Abc (Acqua bene comune).

Passiamo al San Giovanni Bosco, nei mesi scorsi salito agli onori della cronaca nazionale e internazionale per le formiche in corsia e sui pazienti. Qui i reparti versano in condizioni di degrado e sono privi di primari, alcuni dei quali (di recente Otorino e Neurologia) sono trasferiti presso l’Ospedale del Mare.

Proprio la centralizzazione dei servizi presso la megastruttura sanitaria di Napoli est ha creato notevoli disagi anche al Loreto Nuovo, dove sono stati chiusi i reparti di Neuroradiologia, Neurologia, Emodinamica, Neurochirurgia ed Emodinamica.

San Gennaro, Ascalesi e Annunziata, insieme ai 4 presidi sanitari intermedi sono depotenziati e, infine, il San Paolo di Fuorigrotta sconta sold-out di barelle, reparti diretti da primari non di ruolo e tecnologie obsolete.

Questo sito utilizza cookie a scopi funzionali ed analitici. Possono essere presenti anche cookie di profilazione di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.